facebook
HOME/BIKO/MUSICA/CINEMA/ARCHIVIO/CONTATTI

BIKO é uno spazio creativo dal cuore soul-black 'n funk, precedentemete situato tra i vicoli di un quartiere Isola ancora accogliente, che ora prosegue e si tramuta nel quartiere della Barona, in via Ettore Ponti 40.


BIKO é associazione transculturale, luogo di scambio e di relazioni, eventi musicali e autoproduzioni artistiche, aperto e in condivisone.

BIKO non è un bar né un locale.

È una associazione di promozione sociale affiliata ad ARCI la cui vita interna è regolata da uno statuto, che ti informa dei diritti e dei doveri, della possibilità di eleggere e di essere eletto negli organismi dirigenti, partecipare alle assemblee ed esprimere la tua opinione sulla vita sociale ed economica di questo circolo.

 

Per accedere alle attività devi essere socio ARCI. Se non sei mai stato tesserato, devi fare domanda direttamente presso la nostra segreteria o compilare il modulo on-line almeno 24 ore prima di accedere ai servizi e e alle opportunita' offerte.

La tessera si rinnova di anno in anno, non è un biglietto di ingresso e non e' possibile rilasciarla senza formalità. La tessera ti da il diritto di partecipare alla vita associativa di questo circolo e di frequentare tutti i circoli che aderiscono ad ARCI su tutto il territorio italiano; ricordiamo che il gioco, la gioia e la felicità sono beni inalienabili di tutti che ognuno ha il diritto di preservare. Arci comitato provinciale milano.

BIKO re opening, via Ettore Ponti 40, Barona, Milano


Nuovo impianto con Meeting Project!

Il buon ascolto è un principio educativo. Ascoltare bene aiuta a comprendere meglio.
Meeting Project  

Meeting Project ha voluto investire nell’ambito culturale in maniera proattiva installando un impianto audio EAW composto da 6 casse e 2 subwoofer presso il Circolo Arci BIKO.

 

Nel settembre 2012 Fulvio Giovannelli, titolare di Meeting Project, ha iniziato a mappare il territorio milanese cercando una location adatta alle performance dell’impianto si è rivolto in prima battuta ad ARCI Milano e quindi al BIKO.

 

La cifra che contraddistingue la programmazione del BIKO è la ricerca di progetti musicali che uniscono lo strumentale con la tecnologia, la commistione di generi, l’armonia con i sintetizzatori.

La sintesi che ne deriva è molto vicino all’atteggiamento professionale e alla forma mentis dei professionisti che gravitano nelle stanze di Meeting Project.

Il buon ascolto della musica è per il management di Meeting Project una priorità.

Il buon ascolto è un principio educativo. Ascoltare bene aiuta a comprendere meglio.

APPUNTAMENTI DI SETTEMBRE 2014
lunedì 15 settembre 2014 - dalle 20.00 - sottoscrizione al Corso + tessera ARCI

Corso di Tango con Alejandro Ferrante

Segue la Milonga Irriverente con musica orientata anche all'elettronica del tango nuevo
Biko Milonga  

Lunedì 15 settembre 2014 - dalle 20.00

Corso di Tango al BIKO

con Alejandro Ferrante

- dalle 20.00 alle h. 22.00

lezione principianti e intermedi

 

Alejandro Ferrante Architetto, fotografo e pittore argentino, ha studiato tango a Buenos Aires per anni con maestri di profili internazionali. Balla da più di 20 anni ed insegna tango da 16. Con un suo stile personale acquisito attraverso gli anni di esperienza, intreccia il milonguero e il tango salon, dove l’abbraccio stretto ogni tanto si libera per dare spazio al gioco del movimento e della seduzione tra uomo e donna.

 

dalle 22.00 alle 2.00

BIKO MILONGA - Milonga Irriverente - danze libere

sottoscrizione 5€ + tessera Arci 2014

La Milonga irRIVErente ritorna con la selezione di tango argentino e non argentino a cura di dj Ausländer

cortine d'annata (o dannate) a cura del cortinad'or mariano rano
www.sullerivedeltango.it/

venerdì 19 2014 - dalle 22.30 - sottoscrizione + tessera Arci

SHANTY TOWN

The night of Original Ska-Rocksteady-Early Reggae-Jamaican R&B-Northern Soul
Shanty Town

venerdì 19 settembre 2014 - dalle 22.30
sottoscrizione + tessera Arci

SHANTY TOWN
The night of Original Ska/Rocksteady/Early Reggae/Jamaican R&B/Northern Soul

Shanty Town presents:
THE FINEST BLACK MUSIC IN TOWN

Ska/Rocksteady/Early Reggae/Jamaican R&B/Northern Soul
100% VINYL FROM 60's AND 70's

 

Special Guests:

FABIO CONTI (Milano)

https://www.facebook.com/fabioconti71

MATTEO MANINI (Piacenza)
https://www.facebook.com/matteo.manini.7


Resident Djs:
DJ HENRY (Milano) Soul-Northern Soul

www.facebook.com/pages/Dj-Henry-Official-Fans-Page

FILIPPO Dr. JEKYLL (Milano) Ska-Reggae

www.facebook.com/filippo.siracusa

sabato 20 settembre 2014 - dalle 22.30 - sottoscrizione 5 € + tessera Arci

VOODOO FUNK DjSet

Frank Gossner aka Voodoo Funk - warmup: Tropic Disco (MI) & Tropical Zena (GE)

Voodoofunk

sabato 20 settembre 2014 dalle 22.30 - sottoscrizione 5€

BIKO e Rootikalist presentano:

VOODOO FUNK - Frank Gossner

(GE - USA - Afrika)

warm up:

Tropic Disco (MI) & Tropical Zena (GE)

 

Frank Gossner aka Voodoo Funk

Voodoo Funk è il nome d’arte di Frank Gossner, dj tedesco attualmente di stanza in Costa Rica, collezionista di vinili considerato tra i maggiori esperti e ricercatori di musica africana nel mondo. Voodoo Funk si esibisce al BIKO sabato 20 settembre, nel primo weekend di apertura della nuova stagione del Circolo Arci milanese.

Unica data italiana e una delle poche in Europa (le altre a Londra e Berlino) prima della sua partenza per l'Asia per un tour che toccherà Thailandia, Vietnam e Giappone.

Gossner ha vissuto in Africa tra il 2005 e il 2008 facendo base a Conakry, capitale della Guinea, e compiendo più viaggi tra Sierra Leone, Ghana e Benin. In questo periodo ha raccolto e salvato centinaia di gemme musicali che altrimenti sarebbero andate perdute e ha creato un blog su cui ha condiviso e raccontato scoperte e avventure:

http://voodoofunk.blogspot.it/

 

Le sue fotografie di fianco e sopra pile e cataste di vinili in qualche sperduto villaggio africano hanno fatto il giro del mondo. Negli ultimi anni ha pubblicato diverse ristampe di singoli e album di musica africana per la sua Voodoo Funk Records e ha selezionato brani per varie raccolte edite da etichette di tutto il mondo.

Nei suoi set spazia dall’afrobeat all’afro boogie passando per highlife, nigerian disco e soul.

 

Prima del suo set si esibiranno i milanesi Tropic Disco, che per l'occasione sfoggeranno una selezione afro/tropical (afrobeat, highlife e tropical roots reggae) e di nyabinghi giamaicano, e i genovesi Tropical Zena con una selezione di vintage latin, afro e caribbean (champeta, palenque, psychedelic cumbia, gwo-ka, cadence-lypso, latin funk, afrobeat, funana e altri ritmi...).

 

...assolutamente da non perdere!!!

lunedì 22 settembre 2014 - dalle 20.00 - sottoscrizione al Corso + tessera ARCI

Corso di Tango con Alejandro Ferrante

Segue la Milonga Irriverente con musica orientata anche all'elettronica del tango nuevo
Biko Milonga  

Lunedì 22 settembre 2014 - dalle 20.00

Corso di Tango al BIKO

con Alejandro Ferrante

- dalle 20.00 alle h. 22.00

lezione principianti e intermedi

 

Alejandro Ferrante Architetto, fotografo e pittore argentino, ha studiato tango a Buenos Aires per anni con maestri di profili internazionali. Balla da più di 20 anni ed insegna tango da 16. Con un suo stile personale acquisito attraverso gli anni di esperienza, intreccia il milonguero e il tango salon, dove l’abbraccio stretto ogni tanto si libera per dare spazio al gioco del movimento e della seduzione tra uomo e donna.

 

dalle 22.00 alle 2.00

BIKO MILONGA - Milonga Irriverente - danze libere

sottoscrizione 5€ + tessera Arci 2014

La Milonga irRIVErente ritorna con la selezione di tango argentino e non argentino a cura di dj Ausländer

cortine d'annata (o dannate) a cura del cortinad'or mariano rano
www.sullerivedeltango.it/

APPUNTAMENTI DI OTTOBRE 2014
mercoledì 1 ottobre 2014 - dalle 21.30 - sottoscrizione 10 € + tessera Arci

WE WERE PROMISED JATPACKS

FatCats Records, SCO

We Were Promised Jetpacks

mercoledì 1 ottobre 2014 dalle 21.30 - sottoscrizione 10€

Tambourine Out, Sherpa Live e BIKO presentano:

WE WERE PROMISED JATPACKS

(FatCats Records, SCO)

 

Dopo il debutto con These Four Walls e il successivo In The Pit Of The Stomach, uscito ad ottobre 2011 per la Fat Cat Records, We Were Promised Jetpacks hanno raggiunto un enorme successo con i tour in America e Europa, esibendosi alla Williamsburg Music Hall di New York e facendo da gruppo spalla a importanti rock band come Passion Pit e Jimmy Eat World.

Con la loro personale mistura di alt-rock impregnato di post-punk epico e chitarristico anni ’80, We Were Promised Jetpacks annunciano finalmente il loro ritorno in Italia.
Vengono da Edimburgo e sono Adam Thompson (voce, chitarra), Michael Palmer (chitarra), Sean Smith (basso) e Darren Lackie (batteria).

Sono al secondo album. Il primo, These Four Walls (2009), pure edito dalla Fat Cat Records, li aveva promossi con buoni riscontri specie oltreoceano (numero 27 in una delle classifiche specializzate di Billboard).

In The Pit Of The Stomach, registrato nello studio dei Sigur Ros immersi nella natura selvaggia e gelida dell’Islanda, risente, nella scrittura e nell’impostazione sonora, dell’intensa attività live che ha preceduto la registrazione dell’album.

I We Were Promised Jetpacks accentuano le caratteristiche salienti del loro sound: l’aggressività ritmica in 4/4 coi timpani sparati in sedicesimi, l’alternanza di brevi pause a inesauste ripartenze, le chitarre massicce e stratificate dalla distorsione che conservano, tuttavia, una discreta pulizia armonica di fondo, le linee vocali stentoree e teatrali del cantante Adam Thompson.

L’album ha il pregio di essere ben suonato e ben prodotto (da Andrew Bush e Peter Katis, quest’ultimo particolarmente apprezzato per il suo lavoro in studio con National e Interpol).
Le fragorose performance live riecheggiano l’energia dei colleghi scozzesi Mogwai e un pop comparabile a quello dei Foals o dei Bloc Party, e come In The Pit Of The Stomach dimostra, WWPJ di soppiatto sono diventati una rock band matura – più forti, più selvaggi, più colti, ferocemente melodici, energicamente pacati.

http://wewerepromisedjetpacks.com/ https://twitter.com/wwpj https://www.facebook.com/wewerepromisedjetpacks?fref=ts
http://www.fat-cat.co.uk/site/artists/we-were-promised-jetpacks

Inizio Concerto: ore 22.00
Infoline: +39 340 8577123

giovedì 2 ottobre 2014 - dalle 21.30 - sottoscrizione 13€ + tessera Arci

ANGEL OLSEN in concerto

Jiagjaguwar - USA

Angel Olsen

giovedì 2 ottobre 2014 dalle 21.30 - sottoscrizione 13€

Tambourine Out, Sherpa Live, DNA Concerti e BIKO presentano:

ANGEL OLSEN in concerto

(Jiagjaguwar - USA)

 

Molti degli appellativi superlativi usati in riferimento ad Angel Olsen fanno fede alla sua capacità di lasciare un’intera fetta di pubblico esterefatta.
Quasi un incantesimo mirabolante sulla piccola folla che assiste in genere ai suoi concerti.
La Olsen non è stata mai in realtà un personaggio timido, la sua tumultuosa espressività esce semmai rafforzata da questa nuova fatica in studio.
Burn Your Fire For No Witness, uscita a febbraio su etichetta Jagjaguwar arriva così al compimento di una parabola artistica in cui l’irruenza degli esordi è in qualche maniera cesellata dall’attenta produzione di John Congleton (Paper Chase, Modest Mouse), capace di conferire una nuova luce ed energia ai brani in scaletta. E’ letteralmente una collezione di pezzi maturata in oltre un anno di rotture sentimentali, viaggi e trasformazioni.

Dopo l’ Ep Strange Cacti, che aveva comunque fatto intuire grandi potenzialità, è stato il tempo dell’esordio lungo Half Way Home (su etichetta Bathetic), dove il coraggio di affrontare scelte più personali è stato elemento cardinale. Una genesi che ha portato ad una maggiore apertura tematica. Un processo necessario per conoscere meglio sè stessa e la sua arte, un mettersi a nudo che troverà definitiva consacrazione nella nuova fatica sulla lunga distanza. Un atto di autodeterminazione che sarà un pò il leit-motiv in Burn Your Fire For No Witness. Il disco che arriva come risposta subliminale alle tante disavventure che hanno costellato la recente esistenza della cantautrice. Un suono che relativamente ai testi si adegua ad una forma a tratti eterea, addirittura ipnotica, rivelando canzoni dal cuore elettrico, capaci di sensibilizzare al primo accordo. Una trasformazione che la Olsen ha voluto condividere con il proprio pubblico, regalandoci puri momenti di grazia e tempestosità.
Come nel singolo apripista Forgiven/Forgotten, che sembra una delle migliori pagine uscite dal rock del Northwest degli anni ’90. Nella musica della Olsen rivive infatti lo spirito barbaro del post-grunge, unitamente alle melodie dei sixties group.
Una roba che farebbe impallidire gli stessi Phil Spector e Jack Endino!

Inizio Concerto: ore 22.00
Prevendite: http://goo.gl/JpaQci
Infoline: +39 340 8577123

© 2007 B I K O - powered by www.kinkydigital.com