facebook

BIKO é uno spazio creativo dal cuore soul-black 'n funk, situato nel quartiere della Barona, in via Ettore Ponti 40.

BIKO é associazione
transculturale, luogo di scambio e di relazioni, eventi musicali e autoproduzioni artistiche, aperto e in condivisone.

BIKO non è un bar né un locale.

È una associazione di promozione sociale affiliata ad ARCI la cui vita interna è regolata da uno statuto, che ti informa dei diritti e dei doveri, della possibilità di eleggere e di essere eletto negli organismi dirigenti, partecipare alle assemblee ed esprimere la tua opinione sulla vita sociale ed economica di questo circolo.

 

Per accedere alle attività devi essere socio ARCI. Se non sei mai stato tesserato, devi fare domanda direttamente presso la nostra segreteria o compilare il modulo di iscrizione almeno 24 ore prima di accedere ai servizi e e alle opportunita' offerte.

La tessera si rinnova di anno in anno, non è un biglietto di ingresso e non e' possibile rilasciarla senza formalità. La tessera ti da il diritto di partecipare alla vita associativa di questo circolo e di frequentare tutti i circoli che aderiscono ad ARCI su tutto il territorio italiano; ricordiamo che il gioco, la gioia e la felicità sono beni inalienabili di tutti che ognuno ha il diritto di preservare. Arci comitato provinciale milano.


VORREI RICEVERE LA NEWSLETTER

Il nostro impianto con Meeting Project!

Il buon ascolto è un principio educativo. Ascoltare bene aiuta a comprendere meglio.
Meeting Project  

Meeting Project ha voluto investire nell’ambito culturale in maniera proattiva installando un impianto audio EAW presso il Circolo Arci BIKO.

Il buon ascolto della musica è per il management di Meeting Project una priorità.

Il buon ascolto è un principio educativo. Ascoltare bene aiuta a comprendere meglio.

 

APPUNTAMENTI DI GENNAIO 2017
giovedì 19 gennaio 2017- dalle 21.30 - sottoscrizione 5€+ tessera ARCI 2017

BALKAN BOOGIE Night w/ Morigi Techno Live

Balkan Boogie Night

giovedì 19 gennaio 2017

apertura h 21.30 - inizio concerto h 22.30

Sottoscrizione 5€ + tessera Arci 2017

ViaAudio presenta:
BALKAN BOOGIE Night w/ Morigi Techno Live

MORIGInasce da un idea di Gabriele Roccato, già frontman e fondatore della Babbutzi Orkestar. La voglia è quella di uscire dagli schemi, e portare la musica Balkanica verso frontiere ancora inesplorate. Il punto di partenza per questo viaggio è una domanda: "che cos'è la Techno Balkan?"

La risposta è arrivata dall'incontro con Antonio Polidoro (Pashmak, Younger & Better) e Manfredi Borsetti, dj e producer di origine fiorentina. Il trio, riunitosi per la prima volta nel 2014, ha aperto i cassetti di Gabriele, trovando dei brani che avrebbero potuto sperimentare le loro più spericolate immaginazioni techno-punk.
Sinth dopo Sinth, chicabum dopo chicabum, lentamente le tracce hanno iniziato a prendere forma e soprattutto vita. I risultati sono andati oltre quella risposta che i tre cercavano, trovando una dimensione a tutti estranea, un buco nero in un orbita inesplorata, un satellite impazzito dalle intenzioni folli, suoni che curano i sensi e guastano l'anima. Con il loro primo disco i MORIGI presentano quella che dal 2016 si chiamerà: BALKAN KEMIKAL ATTITUDE!...la dimensione chimica della musica balcanica!

venerdì 20 gennaio 2017 - dalle 22.00 - Sottoscrizione 8€ + tessera ARCI

KIAVE + GHEESA in concerto

STEREOKILLING TOUR (Macro Beats/A1 Entertainment)

Kiave

venerdì 20 gennaio 2017

dalle 22.00 - Sottoscrizione 8€ + tessera Arci 2017

KIAVE + GHEESA in concerto
STEREOKILLING Tour (Macro Beats/A1 Entertainment)
Opening act: Remmy + Biggie Paul (Microfili click)
nella parte finale dello show Open Mic e Jam Session
apre e chiude il concerto Dj STEVE DUB (Akasoulsista)

Il BIKO apre la stagione hip hop 2017 con il live del rapper cosentino Kiave.

Dopo la pubblicazione del nuovo EP StereoKilling (Macro Beats/A1 Entertainment), Kiave torna in tour affiancato, ancora una volta, al Live Programming & Sequencing, dal producer siciliano Gheesa che riproduce dal vivo, con la tecnica del Finger Drumming, buona parte delle strumentali creando un'interazione ancora più forte con la voce del rapper, per un’esperienza live fuori dai canoni e coinvolgente.

StereoKilling rappresenta il lato oscuro di Kiave, che ha voluto togliersi la soddisfazione di riversare in questo EP tutto il suo know-how e la sua attitudine hardcore, raccontandosi come mai prima d'ora in maniera cruda e onesta in un susseguirsi di attacchi cinici e senza compromessi, sempre nel pieno rispetto della profonda conoscenza e dei valori dell'hip hop: "devi sporcarti le mani in questa vita, a volte devi farlo per mantenere la coscienza pulita".

A parte la traccia Eva Braun del beatmaker Freshbeat, L'EP è stato interamente prodotto da Gheesa, che ormai da un anno accompagna Kiave in tour.
StereoKilling è stato registrato negli studi Macro Beats proprio da Gheesa, mentre mix e mastering sono stati reallizzati dallo stesso Kiave.

sabato 21 gennaio 2017 - dalle 22.00 - Sottoscrizione 7€ + tessera ARCI

BOLLA Trio meets MILES LACEY (UK)

ROOTS/ FUNKY/ JAZZ/ ROCKSTEADY/ REGGAE/ SOUL/ BOOGALOO!

King Nite

sabato 21 gennaio 2017

dalle 22.00 - Sottoscrizione 7€ + tessera Arci 2016

KING Nite
// Live: BOLLA TRIO meets MILES LACEY (UK)

// Opening act: HERBADELICI

// Special Guest: WENA
// Djset on Vinyl: PRINCE RULA (Upsetting Station Hi Fi)

Torna King of Swing nite, con nuovi ospiti e la solita voglia di proporre buona musica all'insegna del groove. Per questa prima serata di stagione, il Bolla Trio, reduce da un'estate intensa e fitta di collaborazioni per la penisola, ospita:

MILES LACEY (UK), noto anche come Scat Freestyle MC, voce fondatore dei Rumpsteppers ed MC deiChicken Brothers, porta in giro per l'Europa tutto l'anno il suo flow impeccabile e il suo freestyle imprevedibile dove compaiono spesso eletti tipico dello Scat derivato dal jazz.

WENA, aka Valentina Gnesutta, nasce a Caserta, i suoi giocattoli sono gli strumenti musicali di suo padre Enzo, bassista e cantante blues. Ispirata dalla scena Motown ha sempre ascoltato musicisti come Aretha Franklin, Otis Redding ed Etta James.
Stringe presto legami con la famiglia Funk, Rap, Reggae e Dub campana, collaborando con TorreggaeSativa Dub Station, Funky Pushertz, Oluwong, Clementino, Sangue Mostro,
Nto' (Stirp9 ) e DopeOne.
Il suo esordio discografico avviene nel 2010 con Digitup, riddim dei Torreggae stampato su 12", con il brano So Real. Nel 2012 viene contattata da Ghemon, uno dei musicisti più interessanti del panorama italiano, che la invita sul palcoscenico per accompagnarlo nei suoi live insieme a dj Tsura come corista. Nel 2013 co-produce con l’etichetta Blood and Soul il suo album d’esordio scritto con: Luciano Pesce alle tastiere, Corrado D’amato alla batteria e Nicola Zechender al basso, ovvero The Souldiers gruppo con cui ha aperto i live di Frankie Hi-nrg, Niccolò Fabi, Katzuma, The Platters, Ghemon.

open act: HERBADELICI

Tornano ad esibirsi live gli Herbadelici, storico gruppo funk milanese. Cori, fiati e tanto buon groove sono gli ingredienti del sound della band, che ritorna sul palco del BIKO dopo aver fatto ballare mezza Italia.

UPSETTING STATION HI FI Top rankin’ foundation sound system!
Old-fashioned reggae showcase and toasting!
il meglio delle produzioni viniliche giamaicane registrate tra la fine degli anni 50 e gli anni 80.
Il loro showcase è una Old School Dancehall in piena regola, ricca di rarities in rapida successione e dub versions performate dal vivo.
Suoni ovattati, puro soul e rocksteady, echi e riverberi, toasting avvincenti senza trascurare la parte più militante di un’era memorabile non solo musicalmente. 

lunedì 23 gennaio 2017 - dalle 20.30 - sottoscrizione al Corso + tessera ARCI

Corso di Tango con Alejandro Ferrante

Segue la Milonga Irriverente con musica orientata anche all'elettronica del tango nuevo
Biko Milonga  

Lunedì 23 gennaio 2017 - dalle 20.30

Corso di Tango al BIKO

con Alejandro Ferrante

- dalle 20.30 alle h. 22.00

lezione principianti e intermedi
sottoscrizione al corso + tessera Arci

 

Alejandro Ferrante Architetto, fotografo e pittore argentino, ha studiato tango a Buenos Aires per anni con maestri di profili internazionali. Balla da più di 20 anni ed insegna tango da 16. Con un suo stile personale acquisito attraverso gli anni di esperienza, intreccia il milonguero e il tango salon, dove l’abbraccio stretto ogni tanto si libera per dare spazio al gioco del movimento e della seduzione tra uomo e donna.

dalle 22.00 alle 2.00

BIKO MILONGA - Milonga Irriverente - danze libere

sottoscrizione 5€ + tessera Arci

La Milonga irRIVErente ritorna con la selezione di tango argentino e non argentino a cura di dj Ausländer
www.sullerivedeltango.it/

 

mercoledì 25 gennaio 2017- dalle 21.30 - 5 € + tessera ARCI

ZEUS! in concerto

Zeus

mercoledì 25 gennaio 2017

apertura h 21.30 - inizio concerto h 22.30

Sottoscrizione: 5€ // tessera Arci obbligatoria

BIKO Milano e ViaAudio presentano:
ZEUS! in concerto

Tornano gli ZEUS! a radunare nuvole e scagliare fulmini su questa terra, con MOTOMONOTONO, terzo album per il duo formato da Luca Cavina al basso elettrico e voce (Calibro 35, Craxi, Incident on South Street) e Paolo Mongardi alla batteria (Fuzz Orchestra, Le Luci Della Centrale Elettrica, FulKanelli, ex Jennifer Gentle e Ronin).
MOTOMONOTONO è uscito per la label americana ThreeOneG, creatura discografica dell’eclettico Justin Pearson (Locust, Retox, Swing Kids, Headwound City), affiancata per la versione in vinile dalla cordata di label italiane Tannen Records e Sangue Dischi.

Terzo album e nessun compromesso, ancora: ricerca spasmodica e continua della formula per massimizzare il minimo, moltiplicando esponenzialmente la tensione sonora di due soli strumenti, trasformandoli in una mitragliatrice che non s’inceppa mai, in una montagna russa impazzita.
Reiterazioni continue, microalterazioni di mantra monolitici, riff e pattern ritmici accuratamente sezionati e sviscerati in ogni possibile dinamica, titoli fantasmagorici: questi sono gli ingredienti di MOTOMONOTONO, un marchingegno pronto a esplodere, composto da dieci congegni sonori governati dal codice di un flusso ossessivo e autistico, altamente infiammabile.
E' un disco che sfiora continuamente la collisione, il deragliamento. E tu con lui, ovviamente. Questo si evita soltanto lasciandosi cullare (!) dai contrasti, portati mai come prima all’estremo: la staticità improvvisa dopo il movimento, il vuoto che si riempie, il pieno che si svuota, la violenza sonora che diventa ambient.
La produzione di Carlo Zollo ha catturato il suono degli ZEUS! mantenendolo assolutamente crudo, senza orpelli, perché niente potesse mutuare la violenza dinamica di Cavina e Mongardi; suono masterizzato dal veterano Carl Saff in quel di Chicago.

giovedì 26 gennaio 2017- dalle 21.30 - Free entry+ tessera ARCI 2017

RADIO DAYS – BACK IN THE DAY

Radio Days live al Biko a Milano per festeggiare la partenza per l'Olanda di Omar! 

Radio Days

giovedì 26 gennaio 2017

apertura h 21.30 - inizio concerto h 22.30

free enrty // tessera Arci obbligatoria

ViaAudio presenta:
RADIO DAYS – BACK IN THE DAY
Radio Days live al BIKO a Milano per festeggiare la partenza per l'Olanda di Omar! 

"Il 4 Febbraio prendo un volo e mi trasferisco ad Amsterdam, ma giovedì 26 gennaio c’è tempo per fare una festa fatta a modino. Suonare è sempre stata e sempre sarà una delle cose più gioiose e gratificanti per me e avendo condiviso il palco con questi 3 ragazzi per 6 gloriosi anni come non avrei potuto chiedere ai Radio Days di suonare al mio farewell party ?
Con la gentile collaborazione del BIKO che ci ospita e il miglior gruppo rock’n’roll dello stivale vi invito calorosamente a passare per un Arrivederci come si deve.
Siete tutti invitati."

Dario Persi (voce / chitarra), Mattia Baretta (basso / cori), Paco Orsi (batteria).
A distanza di tre anni dall'ultimo disco Get Some Action i Radio Days ritornano con il loro terzo album Back in the Day in uscita il 23 Aprile 2016 in versione CD per la Spagnola Rock Indiana e in versione LP per Surfin' Ki Records di Pisa.

In un epoca di uscite discografiche sempre più spezzettate e lontane dalla vecchia forma dell'LP, i Radio Days pubblicano un disco alla vecchia maniera. Ben 14 brani concepiti per un ascolto su vinile con Lato A e Lato B con due personalità distinte, un ideale viaggio temporale nella musica degli ultimi 60 anni. Utilizzando il Powerpop di fine anni '70 come base di partenza i Radio Days attraversano il Beat anni '60, il Rock 'n' Roll dei 50's, il Classic Rock e il Pop e miscelano il tutto in un suono personale e incisivo.

Registrato in presa diretta da Marco Matti (il fonico che segue la band anche live) al Casemate Studio di Pontecurone (AL), Back in the Day vede anche la partecipazione di Gabriele Bernardi dei Rudi all'organo e tastiere. Il disco è stato masterizzato da Daniele Mandelli all'Elfo Studio di Piacenza. L'artwork è stato curato da Hervè Peroncini (www.slowbeat.it).

La band ha presentato il nuovo album il 23 Aprile allo Spazio Ligera a Milano ed è partita in tour per 18 date in Spagna a cavallo tra Aprile e Maggio. Il tour di Back in the Day conta già più di 40 concerti con la partecipazione a Festival di respiro internazionale quale il Purple Weekend (Leòn, ES) e il Festival Beat (Salsomaggiore, PR).

www.radiodays.it

venerdì 27 gennaio 2017 - h 22.00 -sottoscrizione + tessera Arci


SOUL FINGER meets SPIN CLUB LUCERNE

45rpm Vinyl DjSet by BABARI & REVEREND LIBBO + Very Special Guest
Soul Finger

venerdì 27 gennaio 2017 - dalle 22.00
Sottoscrizione + TESSERA ARCI OBBLIGATORIA

SOUL FINGER meets SPIN CLUB LUCERNE
45rpm Vinyl Dj set by BABARI & REVEREND LIBBO
+ Very Special Guest: SPIN CLUB LUCERNE

In principio era il feeling, l'esplosione di visceralità, calore e urla rituali, l'incontro tra il sacro gospel ed il profano Rhythm & Blues. La band poteva essere stonata, il batterista fuori tempo, il cantante sbagliare la tonalità, ma il messaggio arrivava lo stesso, perché il feeling era tutto.
La chiamavano Soul Music, la musica dell'anima.
SOUL FINGER è viscerale, è fuori tempo e stonato.
Gli infuocati anni '60, le loro balere intrise di sudore e alcool, luoghi di balli scatenati...le assi di legno del BIKO rimbombano sotto i passi sfrenati che inseguono i ritmi più neri della storia.
www.facebook.com/soulfinger.vinyl/
www.mixcloud.com/stefano-tamagni/
www.mixcloud.com/andreatesta/

SPIN CLUB LUCERNE
Artigiani Numeri Uno delle rarità Soul di Lucerna e fiore all'occhiello dello Swiss Soul Club, il nome é sinonimo di musica in vinile degli anni '60/'70/'80 propinata dai sedicenti potenti nerds Henning Boogali (f.k.a. Boogaloo) ed Emel Ilter.
I due djs sparano musica Soul in cui potresti imbatterti molto raramente, prediligendo brani oscuri e sconosciuti ai più. I suoni classici del Soul '60 (Northern) rimangono comunque un punto fermo delle loro serate, dando vita ad una sapiente ed originale miscela di generi.
Li troverete dietro ai giradischi in preda ad un delirante back-to-back mentre ostentano ineccepibili mossette alla Four Tops.
Senza dubbio un duo di psicopatici fuori di testa da non perdere!
https://www.mixcloud.com/Spin_Club_Lucerne
https://www.mixcloud.com/emelism45/
https://www.mixcloud.com/henning-borm/

Impossibile rimanere fermi, impossibile non Sentire la musica.
I vinili urleranno. Noi urleremo.... e voi?

sabato 28 gennaio 2017 - dalle 22.00 - Sottoscrizione 12€ + tessera ARCI

MO KOLOURS in concerto

(UK - One-Handed Music)

Mo Kolours

sabato 28 gennaio 2017

dalle 22.00 - Sottoscrizione 12€ // tessera Arci obbligatoria

MO KOLOURS (UK - One-Handed Music) in concerto

Mo Kolours torna con una nuova release intitolata Version Like Sun con cui da seguito all'album Texture Like Sun pubblicato sul finire del 2015 da One-Handed Music.
Dopo essersi già fatto apprezzare attraverso i suoi precedenti lavori, tra cui il debutto omonimo del 2014 e nominato tra i miglori album di quell'anno, questa ulteriore release conferma l'ottima vena produttiva di Mo Kolours.

Metà Inglese e metà Mauriziano, Joseph Deenmamode in arte Mo Kolours è cantante, producer e percussionista. Cresciuto sulla musica Sega (tradizionale delle Mauritius, patria di suo padre) al fianco di Jimi Hendrix e Michael Jackson, Mo Kolours ha poi aggiunto hip hop, dub, soul e vari altri stili elettronici alle sue influenze.
Il suo approccio unico lo pone a metà strada tra Madlib, Gaslamp Killer e Caribou, guadagnando il plauso di personaggi del calibro di Gilles Peterson, Joe Goddard (Hot Chip) così come del portale Resident Advisor, che gli ha chiesto di contribuire alla loro prestigiosa serie di podcast.
Mo Kolours è attualmente attivo anche con l'emergente label 22a.

lunedì 30 gennaio 2017 - dalle 20.30 - sottoscrizione al Corso + tessera ARCI

Corso di Tango con Alejandro Ferrante

Segue la Milonga Irriverente con musica orientata anche all'elettronica del tango nuevo
Biko Milonga  

Lunedì 30 gennaio 2017 - dalle 20.30

Corso di Tango al BIKO

con Alejandro Ferrante

- dalle 20.30 alle h. 22.00

lezione principianti e intermedi
sottoscrizione al corso + tessera Arci

 

Alejandro Ferrante Architetto, fotografo e pittore argentino, ha studiato tango a Buenos Aires per anni con maestri di profili internazionali. Balla da più di 20 anni ed insegna tango da 16. Con un suo stile personale acquisito attraverso gli anni di esperienza, intreccia il milonguero e il tango salon, dove l’abbraccio stretto ogni tanto si libera per dare spazio al gioco del movimento e della seduzione tra uomo e donna.

dalle 22.00 alle 2.00

BIKO MILONGA - Milonga Irriverente - danze libere

sottoscrizione 5€ + tessera Arci

La Milonga irRIVErente ritorna con la selezione di tango argentino e non argentino a cura di dj Ausländer
www.sullerivedeltango.it/

 

APPUNTAMENTI DI FEBBRAIO 2017
sabato 4 febbraio 2017 - dalle 22.00 - Sottoscrizione 18€+ tessera ARCI

OMAR full band live show (Freestyle Rec/UK)

Il re del soul britannico presenta al BIKO 'Love In Beats', per un’unica data italiana.

Omar

sabato 4 febbraio 2017

dalle 22.00 - Sottoscrizione 18€ // tessera Arci obbligatoria

OMAR full band live show (Freestyle Records/UK)
Love in Beats Album Release Tour - unica data italiana!!!
Prima e dopo il concerto di Omar ci saranno i dj set black ed electro di Steve Dub (akasoulsista) e Turbojazz (CT-HI).

“Quando crescerò, voglio essere come Omar!” - Stevie Wonder

“Omar è uno dei miei artisti preferiti di sempre” - Erykah Badu

Il re del soul britannico, creatore della versione classica del nu soul, Omar arriva al BIKO pochi giorni dopo l’uscita di Love In Beats, il suo ottavo album in studio, per un’unica data italiana.

Nato a Londra nel 1968, all’anagrafe Omar Christopher Lye-Fook, cantante, produttore e compositore musicale, la sua prima hit è There is Nothing Like This e risale al 1990, anno in cui è stata pubblicata da un’etichetta entrata nella storia, la Talkin Loud di Gilles Peterson.
Oltre alle lodi di un maestro come Stevie Wonder, con cui ha collaborato nel 2006 per il brano Feeling You, e di Erykah Badu (altra collaborazione di rilievo), tra gli artisti che si sono esposti pubblicamente citandolo come un punto di riferimento si trovano anche D’Angelo, Maxwell, Jill Scott, Pharrell Williams e India Arie.
“Stevie Wonder – ha detto Omar - rappresenta la mia più grande influenza artistica, quindi muoversi fianco a fianco in una stanza e fare una sessione musicale con lui mi ha davvero esaltato. Il fatto che abbia voluto scrivere una canzone per me è stato fantastico”.

La voce soul e lo stile unico di Omar lo hanno fatto affermare anche tra il pubblico: i suoi dischi, sempre ben accolti dalla critica, hanno superato il milione di copie vendute e tra i riconoscimenti che ha ricevuto, a fare più effetto, senza dubbio, è quello del 2012: il Member of the Order of the British Empire (MBE) per i servizi resi alla musica.
Nel 2015 il suo The Man è stato premiato come miglior soul album nel Regno Unito.

Ora i suoi fan aspettano di ascoltare Love In Beats, in uscita per Freestyle Records il 27 gennaio, che ospita artisti come Leon Ware, Robert Glasper, Jean-Michele Rotin, Ty, Natasha Watts, The Floacist e Mayra Andrade.
Questa la formazione prevista per il live al BIKO: Omar (voce e tastiere), Lennox Cameron (tastiere), Colin McNeish (basso), Hawi Gondwe (chitarra), Daren Abraham (batteria).

Prima e dopo il concerto di Omar ci saranno i dj set black ed electro di Steve Dub (akasoulsista) e Turbojazz (CT-HI).

domenica 5 febbraio 2017- dalle 21.30 - 12/15 € + tessera ARCI

THE HOTELIER in concerto

Hotelier

domenica 5 febbraio 2017

apertura h 21.30 - inizio concerto h 22.00 circa

Prevendita online 12€ +d.p.: www.mailticket.it
In cassa: 15€ // tessera Arci obbligatoria

Radar Concerti e ViaAudio presentano:
THE HOTELIER in concerto
Opening Act: Crying (NY)

'There's some latent emo here, but usually The Hotelier recall dorm-rock questers from R.E.M. to the Dismemberment Plan' - ROLLING STONE

A distanza di quasi un anno, The Hotelier tornano in Italia. In apertura, direttamente da New York, i Crying.

La band originaria di Worchester (Massachusetts) è diventata popolare durante il revival emo degli ultimi anni e con l'ultimo 'Goodness' (Tiny Engines, 2016) ha dimostrato di saper andare oltre il classico clichè punk rock adolescenziale della provincia statunitense, presentando un lavoro più espressivo e ricco di aperture melodiche prima inesplorate.
Dal vivo The Hotelier propongono un live energico dall'alto impatto emotivo, qualche suggestivo interludio strumentale e divagazioni 'poetry' del cantante e bassista Christian Holden.

mercoledì 8 febbraio 2017- dalle 21.30 - 12/15 € + tessera ARCI

CASS MC COMBS Band in concerto

Cass Mc Combs

mercoledì 8 febbraio 2017

apertura h 21.30 - inizio concerto h 22.00 circa

Prevendita online 12€ +d.p.: www.mailticket.it
In cassa: 15€ // tessera Arci obbligatoria



DNA Concerti e ViaAudio presentano:
CASS MC COMBS Band in concerto

Il cantautore californiano, tra i più prolifici ed interessanti della sua era, arriva in Italia accompagnato dalla sua band, per presentare il nuovo disco Mangy Love, uscito lo scorso settembre su Anti Records.
In Mangy Love, l'ottavo full length della sua carriera e seguito di A Folf Set Depart, uscito su Domino Records, si spinge su territori sonori finora poco esplorati ma rimanendo sempre all'interno di tematiche scure frutto di liriche complesse ed immagini a tratti quasi disturbanti, suo marchio di fabbrica.
Tra le numerose apparizioni nel disco, spiccano quelle con Angel Olsen (voce in Opposite House) e Blake Mills.
Prodotto dal veterano Rob Schnapf è sicuramente il suo disco più immediato ed ottimista.

domenica 12 febbraio 2017- dalle 21.30 - 15 € + tessera ARCI

EBO TAYLOR (Ghana) in concerto

Ebo Taylor

domenica 12 febbraio 2017

apertura h 21.30 - inizio concerto h 22.00 circa

Sottoscrizione: 15€ // tessera Arci obbligatoria

EBO TAYLOR (Ghana) in concerto

Il BIKO è orgolioso di ospitare Ebo Taylor, chitarrista, compositore, arrangiatore, figura centrale della musica ghanese delle ultime sei decadi e tra i più stimati rappresentanti della musica africana nel mondo. Il musicista classe 1936 arriva a Milano per una delle tre date italiane di questo suo tour europeo in cui, per l’occasione, è accompagnato da una band composta da otto musicisti ghanesi di talento.

Già a partire dalla fine degli anni ’50, Taylor fa parte delle più importanti band che fa uno dei generi più popolari e apprezzati in Ghana, l’Highlife.
Nel 1962 si sposta a Londra dove, presto, forma il primo gruppo di cui diventa leader, la Ghana Black Star Band, ed entra in contatto con vari musicisti africani, tra cui Fela Kuti, incontro che cambierà il destino della sua musica (“in seguito divenni militante per la seconda indipendenza sonora della musica africana”).

Nel 1965 torna in Ghana e si unisce alla Uhuru Dance Band, la band locale più famosa dell’epoca, per poi guidarla, all’inizio degli anni ’70, in un tour in Nigeria e in Africa Occidentale.
Nel 1974 dà vita alla più innovativa afro-band degli anni ’70, l’Apagya Show Band, per cui scrive e arrangia numerosi pezzi diventati celebri.

Alla fine degli anni ’ 70 inizia a incidere da solista, sviluppando un proprio stile che inizia a svelare la sua personale combinazione di tradizioni ghanesi, afrobeat, jazz e funk. Comincia così a lavorare come produttore, realizzando album per artisti come Pat Thomas e C.K. Mann ed affermandosi come figura di punta della musica africana.
Gli anni ’80 e ’90 sono difficili per i musicisti ghanesi e Taylor lavora da indipendente continuando a girare vari Paesi. Dal 2001 aggiunge un capitolo accademico alla sua lunga carriera, cominciando a insegnare highlife e chitarra jazz all’Università del Ghana, esperienza che gli permette di approfondire gli stili musicali delle varie regioni del Ghana. Queste ricerche ispirano moltissimo i suoi lavori più recenti. Nel 2010 le superstar dell’hip hop americano Usher e Ludacris catapultano improvvisamente Ebo Taylor nel firmamento globale grazie al sample del brano Heaven (circolato e apprezzato nel 2002 dalla seminale raccolta Ghana Soundz, la prima uscita dell’etichetta di culto Soundway). È il detonatore che lo porta a registrare, per la prima volta in 60 anni, un album per il mercato internazionale.

Nel 2011 esce Love and Death per Strut Records ed è la consacrazione internazionale, un disco che sbanca tutte le classifiche di settore e fa da apripista – un po’ come era successo, sempre su Strut, per Mulatu Astatke – a una lunga tournée europea.
Segue la pubblicazione di altri album e nel 2014 Ebo Taylor è il primo ghanese a ricevere il Kwame Nkrumah African Genius Award, consacrandolo a leggenda vivente della musica africana.
Poi le date dal vivo continuano in tutto il mondo e nasce l’idea di lavorare a un nuovo album previsto per il 2017. Questo è il percorso che lo porta oggi a un nuovo tour europeo e a questa data al BIKO.

venerdì 17 febbraio 2017 - h 22.00 -sottoscrizione 10€+ tessera Arci


THE EXCITEMENTS!

BREAKING THE RULE Tour
Soul Finger

venerdì 17 febbraio 2017 - dalle 22.00
Sottoscrizione 10€+ TESSERA ARCI OBBLIGATORIA

Corner SoulEvents, Hardstaff Booking Agency
e BIKO Milano
vi invitano ad una bellissima serata insieme a:
THE EXCITEMENTS!

Per gli amanti del soul e dell'R&B, avremo sul palco del BIKO Milano, The Excitements!
Da Barcellona, 6 ottimi musicisti adornati dalla carichissima voce di Koko-Jean Davis, per presentarci il nuovo album Breaking The Rule e farci tornare indietro nel tempo, tra splendidi accordi blues e caldi ottoni.

http://theexcitementsband.com/

https://www.youtube.com/

giovedì 23 febbraio 2017- dalle 21.30 - 10/12 € + tessera ARCI

LEWIS WATSON in concerto

Lewis Watson

giovedì 23 febbraio 2017

apertura h 21.30 - inizio concerto h 22.00 circa

Prevendita online 10€ +d.p.: www.ticketone.it
In cassa: 12€ // tessera Arci obbligatoria

Barley Arts Promotion e ViaAudio presentano:
LEWIS WATSON in concerto

Con le sue melodie limpide, la voce accattivante e il sound acoustic pop, Lewis Watson arriva in Italia per un imperdibile appuntamento al BIKO di Milano.

Cantante e compositore di Oxford, Lewis Watson fa tappa in Italia per regalare ai fan un assaggio di Midnight, il suo nuovo album in uscita il prossimo 3 marzo per la Cooking Vinyl.
Il disco è anticipato da Little light, un brano denso di emozione, con linee di chitarra scintillanti e melodie cristalline.

Dall’età di 16 anni Lewis Watson si è imposto all’attenzione del pubblico dapprima con l’upload di cover sul web che da lì a poco hanno registrato centinaia di migliaia di views. Ma è con il suo EP di debutto, It’s got four sad songs on it, btw, che è schizzato in vetta alle classifiche di iTunes già dal rilascio e ha suscitato grande attenzione da parte di label, pubblico e stampa.
Il successo è stato consacrato con l’album di debutto del 2014, The Morning (Warner Bros) e con le sue straordinarie capacità in live che l’hanno condotto a numerosi sold out da headliner e agli opening dei concerti dei Coldplay, Kodaline, Lianne La Havas.

Dopo un attimo di pausa dai riflettori, Lewis Watson ha raccolto il materiale su cui stava lavorando ed è entrato in studio con il produttore Anthony West per registrare in sole due settimane e con la sua band dal vivo, midnight, un album di grande potenza e bellezza. È con questo lavoro che Watson ha evoluto il suo sound acoustic pop in qualcosa di più ambizioso e interessante, che trae ispirazione dalle influenze più disparate, dai Death Cab For Cutie ai Coldplay, fino a Bon Iver.

www.lewiswatsonmusic.com

INFOLINE: +39 339 4499616

domenica 26 febbraio 2017- dalle 21.30 - 15/18 € + tessera ARCI

PIERS FACCINI in concerto

Hotelier

domenica 26 febbraio 2017

apertura h 21.30 - inizio concerto h 22.00 circa

Prevendita online 15€ +d.p.: www.mailticket.it e www.ticketone.it
In cassa: 18€ // tessera Arci obbligatoria

Ponderosa Music & Art e ViaAudio presentano:
PIERS FACCINI in concerto

A due anni di distanza di distanza da Between Dogs And Wolves, Piers Faccini torna con I Dreamed An Island, il nuovo album pubblicato il 21 ottobre da Beating Drum/Ponderosa.
Carico di contaminazioni sonore che attraversano e colmano distanze geografiche e culturali,I Dreamed An Island fonde ritmi tuareg ad atmosfere provenzali, chitarre barocche e zampogne, nell’utopia di un’isola senza strutture o barriere sociali, un paradiso terrestre in cui coesistenza e tolleranza convivono pacificamente.

Uscito il 21 Ottobre 2016 su etichetta Beating Drums/Ponderosa Music&Art, I Dreamed An Island è il sesto album per la carriera solista di uno dei migliori cantautori europei che annovera, tra i suoi fan, Ben Harper e Jack Johson.
Il nuovo album è la personale ricerca di Piers Faccini attraverso un viaggio verso un rifugio, al sicuro dalle tempeste della paura e dell’intolleranza.
Cantato in inglese, francese, dialetto italiano ed arabo, il disco è un’appassionata celebrazione delle diversità culturali e del pluralismo: ricercando un’epoca d’oro in cui tolleranza religiosa e coesistenza convivevano pacificamente, Faccini trova un modello per il suo utopico rifugio.
I Dreamed An Island
rappresenta quel raro momento di coesistenza di fede, fiducia e lealtà nell’essere umano. Ambientato ed ispirato ai tempi che furono, in realtà il disco suona molto più che attuale, sia nel linguaggio che negli arrangiamenti, dove chitarre elettriche convivono con suoni barocchi e marocchini. Cercando di immaginare come far coesistere in un ambiente provenzale la lingua inglese coi suoni magrebini, Faccini attraversa il folk e la world music, trasformando John Martyn in Ali Farka Toure, Pentagle in una band tunisina che suona in un matrimonio e una 'ciaccona' siciliana in un riff Touareg.

Nel disco Piers Faccini suona numerosi strumenti a corde, inclusa una chitarra personalizzata dall’aggiunta di mini-tasti per suonare in toni maggiori. Numerose sono le collaborazioni: il batterista e percussionista italiano Simone Prattico; il violinista tunisino Jasser Haj Youssef; il contrabbassista statunitense Chris Wood (MMW); il percussionista e suonatore di saz franco-iraniano Bijan Chemirani; il bassista camerunense Hilaire Penda; il chitarrista italiano Luca Tarantino; American psaltery player Bill Cooley; il pioniere della world music pioneer e suonatore di guembri francese Loy Ehrlich (Toure Kunda, Alain Peters); il bassista inglese Pat Donaldson (Fotheringay, Sandy Denny).

INFOLINE: +39 339 4499616

APPUNTAMENTI DI MARZO 2017
mercoledì 1 marzo 2017- dalle 21.30 - 12/15 € + tessera ARCI

TAXIWARS (Tom Barman dEUS) in concerto

Taxiwars

mercoledì 1 marzo 2017

apertura h 21.30 - inizio concerto h 22.00 circa

Prevendita online 15€ +d.p.: www.mailticket.it e www.ticketone.it
In cassa: 18€ // tessera Arci obbligatoria

ViaAudio è lieta di presentare:
TAXIWARS (Tom Barman dEUS) in concerto

Taxiwars sono: Tom Barman(dEUS), il sassofonista Robin Verheyen, il bassista Nicolas Thys e il batterista Antoine Pierre.

Il Taxi ha fatto il giro per più di 1 anno ed ha addosso tutti i segni che lo attestano: uno strano miscuglio di caffè, avanzi di cibo indiano, un paio di lattine di birra vuote sotto al sedile del passeggero...
Tom Barman è frontman e leader indiscusso dei dEUS dal 1989, con cui ha venduto oltre un milione di dischi. Il sassofonista Robin Verheyen si trasferisce a New York, nove anni fa dove si è costruito una reputazione come uno dei più interessanti giovani talenti del mondo del jazz e della musica classica. Ha suonato con artisti del calibro di Marc Copland, Ravi Coltrane, Narciso, Gary Peacock, e Joey Baron. Il bassista Nicolas Thys è ormai stabilmente un pilastro delle scene jazz fiamminghe prima di trasferirsi a New York nel 1999. Ha girato e registrato con leggende come Lee Konitz, Mal Waldron, Toots Thielemans e Zap Mama. Il batterista Antoine Pierre nel 2015 ha ricevuto il Sabam Jazz Award come Best New Talent.

 

FEVER è il titolo del loro album, composto da 12 tracce immerse nel jazz in tutte le sue declinazioni. Un album ricco di sonorità incredibili, caratterizzate dalla maestria ed esperienza apportata da ogni componente della band.
Uno dei fan più accaniti dei Taxiwars è Ashley Kahn del New Yorker, probabilmente uno degli scrittori jazz più influenti del pianeta:“I already knew dEUS, but I love TaxiWars. They combine lyrics, poetry and jazz with a rock intensity – it reminds me of New York’s answer to hip-hop in the late eighties. They are not replicating it; they are drawing from that same kind of energy. It’s great.”

INFOLINE: +39 339 4499616

mercoledì 15 marzo 2017- dalle 21.30 - 15/18 € + tessera ARCI

AUSTRA in concerto

Austra

mercoledì 15 marzo 2017

apertura h 21.30 - inizio concerto h 22.30

Prevedita 15€ + d.p su www.bookingshow.it e www.ticketone.it

in cassa: 18€ // tessera Arci 2017

Comcerto e ViaAudio presentano:
AUSTRA in concerto

Dopo il successo di Olympia, gli Austra, progetto guidato della cantante e produttrice canadese Katie Stelmanis, annunciano il loro ritorno con Future Politics, terzo album in uscita il 20 gennaio 2017 via Domino - distribuzione Self.
L’album è radicalismo distillato: beat elettrizzanti, bellissime melodie cinematografiche, e la maestosa vulnerabilità della voce di Katie. Utopia è il primo singolo.

Future Politics, il terzo e più ambizioso album degli Austra, auspica una speranza radicale: “un impegno per sostituire la distopia che si avvicina” dice Katie Stelmanis, che guida gli Austra con il supporto di Maya Postepski (Princess Century, TR/ST), Dorian Wolf, e Ryan Wonsiak.
“Non solo speranza per il futuro, ma l’idea che ognuno debba aiutare a scriverlo. Non si tratta di ‘essere politicizzato,’ si tratta di andare oltre i confini, in ogni campo.”

Future Politics è una collezione di inni urgenti e pensati sia per la pista da ballo che per le cuffie, che chiede ad ognuno di noi di ricordare che l’apocalisse non è inevitabile, essendo il prodotto di decisioni umane. Aspira ad un mondo senza confini, dove la compassione umana e la curiosità guidano l’innovazione tecnologica invece del profitto, dove la necessità di lavoro è sostituita dal tempo per la creatività e la crescita personale, e il terrore e la distruzione provocati dal colonialismo e dalla supremazia bianca sono riconosciuti come un’epoca oscura della storia umana.
Ispirato dal tempo passato a Montreal e Città del Messico, e mosso da testi economici e filosofici che stava leggendo durante la creazione dell’album, Katie è stata spinta ad affrontare i problemi del mondo con positività e impegno, invece che con distacco e disperazione. L’ispirazione è arrivata anche dalla club culture europea – Objekt, Peter Van Hoesen, Lena Willikens così come i Massive Attack; artisti che considerano la pista da ballo come fonte di idee e gioia radicali.
Il cambiamento, scrive Rebecca Solnit (autrice, attivista e ambientalista), arriva dagli “scrittori, studenti, intellettuali, attivisti e utenti dei social media”. Katie aggiunge a quella lista “gli artisti, i club, le feste, gli adolescenti. L’idea di ogni persona sul futuro è valida e rilevante, specialmente quella dei freak, queer e degli outsider.”

info@comcerto.it
INFOLINE: +39 339 4499616 / 071 2900711

martedì 21 marzo 2017- dalle 21.30 - 15/18 € + tessera ARCI

US THE DUO in concerto - Just Love Tour

Debutto in Italia da headliner per la coppia di Just Love
Us The Duo

martedì 21 marzo 2017

apertura h 21.30 - inizio concerto h 22.30

Prevendita online 15€ +d.p.: www.ticketone.it
In cassa: 18€ // tessera Arci obbligatoria

Barley Arts Promotion e ViaAudio presentano:
US THE DUO in concerto
Debutto in Italia da headliner per la coppia di Just Love

Dopo i concerti di apertura delle tappe italiane dei Pentatonix, gli Us The Duo non perdono tempo ed annunciano il loro debutto da headliner nel nostro Paese.

Il pop degli Us The Duo è intriso di un’intima emozione che scaturisce direttamente dal cuore: Michael e Carissa Alvarado usano la musica per parlare del loro rapporto, dell’amore, delle esperienze vissute. Il loro è un percorso in ascesa in continuo divenire: dopo l’esplosione della loro fama sui social grazie alla pubblicazione di piccole clip su Vine, una grande attenzione da parte della stampa e dei media, nel 2014 la loro No Matter Where You Are, canzone scritta per lo scambio di promesse durante il loro matrimonio, entra a far parte della colonna sonora del film di animazione The Book of Life e da lì a breve si sono uniti a Oprah Winfrey, grande fan del duo, per il tour di The Life You Want Weekend.
Questo loro grande successo li ha condotti direttamente alla firma del contratto con la Universal Republic Records e alla realizzazione di Just Love: 11 canzoni originali che riflettono le radici della coppia – sul palco e nella vita – che, dopo la coraggiosa decisione di concludere il contratto con la major, vantano il proprio profilo di artisti indipendenti capaci di costruire un seguito immenso semplicemente grazie ai social network. L’album è realizzato con un piccolo gruppo di musicisti e con un lavoro di post produzione minimo: sono entrati in studio con l’obiettivo di creare qualcosa sul momento. Il risultato è un album che riflette le idee e le influenze di ognuno: Earth, Wind & Fire, Michael Jackson e Prince, Lauryn Hill e perfino tracce di jazz.
Just Love è stato accolto con entusiasmo dai media, da People a Entertainment Weekly, da Billboard a Variety, fino all’Hollywood Reporter.

www.ustheduo.com

INFOLINE: +39 339 4499616

© 2007 B I K O - powered by www.kinkydigital.com